Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

 S.FILIPPO NERI  Vs. S.ILARIO 3-4

Giornata piena per i nostri leoncini: giocatori al mattino, hooligans al pomeriggio per la sfida di S.Siro Inter-Catania. La seconda partita del campionato invernale ci vede in trasferta contro il S.Filippo Neri. Sotto un sole che non ti aspetti e sopra un campo che avercene, i nostri Under 10 si impongono per 4 reti a 3. Vittoria rocambolesca che non mette comunque in discussione il livello della squadra. Che quest’anno sarebbe stata dura del resto si sapeva: qui nessuno ci regala più niente e quindi ogni risultato va sudato fino all’ultimo secondo e fino all’ultima goccia. Oggi il primo quarto d’ora è stato coi controfiocchi. Concedendo veramente poco agli avversari, per non dire niente, i nostri leoncini hanno disputato quello che probabilmente può essere definito il miglior tempo disputato di sempre, tenendo presente anche la tostaggine degli avversari, fisicamente niente male. Il 0-4 netto è solo una conseguenza del bel gioco espresso per gran parte del tempo. Risultato a fine primo tempo ampiamente meritato quindi. Nel secondo tempo si cambia pagina e si invertono i ruoli. Il S.Filippo Neri attacca e il Sant’Ilario si difende e lo fa in modo del tutto confusionario. Non si attacca più, ma soprattutto le azioni calano vertiginosamente. Non resta che affidarsi a qualche tentativo di contropiede mal sfruttato, un po’ per imprecisione e un po’ per l’oggettiva difficoltà che comporta lanciare il campanile in avanti e farlo controllare alla punta. I nostri avversari riescono ad accorciare verso il finale di tempo. Si portano così sul 1-4 dopo aver buttatto all’aria una quantità di occasioni e dopo aver sbagliato, anzi, dopo essersi fatti parare un rigore da Tommaso. Brutta prestazione quindi nel secondo tempo, anche se dare dei giudizi credo sia molto più complicato di quello che ci si potrebbe aspettare. Abbiamo giocato male e questo è fuori discussione, tuttavia il gol subito è solo uno. Paradossalmente sono invece due i gol subiti nel terzo tempo, quando la squadra sembrava essere rientrata bene in partita. Come detto il risultato finale ci vede ancora una volta vittoriosi. In tutto sono 30 le partite disputate insieme, amichevoli e partite dei tornei incluse, e questa è la vittoria numero 27, ma quello che più mi rende soddisfatto è il modo in cui sono arrivate tutte, grazie alla partecipazione di tutti i componenti della squadra. Nel corso di questi mesi hanno tutti provato a dare il meglio di sè.

La prossima partita sarà ancora fuori casa, contro il Nord Ovest. I duecento motivi per i quali varebbe la pena vincere probabilmente non basteranno da soli. Sarà dura, ma, come sempre, daremo del nostro meglio.

Matteo