Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

NORD OVEST  Vs.  S.ILARIO  2-2

Prima di leggere riguardo la partita sarebbe buona cosa sapere ciò che segue:

08-06-2012:   Nord Ovest-Sant’Ilario: 5-3
14-10-2012:   (1a giornata): Sant’Ilario-Nabor: 2-1 / Nord Ovest-S.Luigi Bovisa: 7-0
21-10-2012:   (2a giornata): S.Filippo Neri-Sant’Ilario: 3-4 / Nabor-Nord Ovest: 1-11

A ciò si aggiunga questo dato: Nord Ovest che vince ininterrottamente da più di un anno.

Queste le premesse. Importante oggi non era il risultato, piuttosto l’atteggiamento dei leoncini nei confronti di una squadra sulla carta certamente più forte, dal momento che solo in un paio di circostanze ci è capitato di affrontare queste partite. L’obiettivo principale era dunque dimostrare di avere un’anima, dimostrare che la forza di questa squadra non è solo nei singoli, ma soprattutto nel gruppo e in tutti i leoncini che lo compongono: sempre pronti a dare il massimo e ad aiutarsi tra di loro anche nei momenti di difficoltà e non solo sull’onda dell’entusiasmo data dalle goleade. La risposta che è arrivata rasenta l’eccellenza. Tutti i nostri leoncini si sono impegnati per dare il meglio di loro, tutti si sono fatti in quattro per aiutare la squadra. Mi ha fatto un immenso piacere anche il comportamento dei leoncini in panchina, specie di quelli che ci sono rimasti più a lungo. La loro voglia di continuare a giocare e di rientrare per dare il proprio contributo è stata sincera e lo dimostra il continuo tifo fatto ai loro compagni in campo. E questo penso sia il più grande segnale che dimostra il pieno raggiungimento dell’obiettivo.

Per quanto riguarda il risultato ora mi vengono addirittura dei dubbi: è un punto guadagnato o due punti persi? Opterei per la prima, ma solo per quanto detto sopra. La partita direbbe infatti il contrario. Il duro catenaccio del primo tempo mi sento di dire che ha funzionato. Il 4-1-1, penso inedito, ci ha portati in vantaggio quasi subito, con un contropiede per l’appunto, grazie ad uno scambio tra Alessio e Vasco, che buca il portiere. Un secondo contropiede porta Nicolò vicino al raddoppio, ma un mezzo miracolo del portiere tiene ancora a galla il Nord Ovest. Intanto gli avversari tengono palla e si fanno pericolosi, ma dietro abbiamo un muro che non filtra aria: la linea Vasco, Daniele, Alberto, Andrea difende a denti stretti e lo fa alla grande. Solo un mischione in area e il viscidume tra campo e pallone porta al pareggio. Nel secondo tempo ci si sbilancia un po’ di più. Con le due punte si va infatti più volte vicino al gol, che però non arriva, vuoi per imprecisione, vuoi per la bravura del portiere, vuoi per la ristrettezza delle porte stile biliardino. Gli avversari sono sempre pericolosi, ma noi non ci lasciamo impaurire. Nel terzo tempo si prova a sbancare. Dopo una quantità di occasioni arriva a questo punto, immeritato, il gol del vantaggio del Nord Ovest. Non ci disuniamo mai, anzi, più forti di prima andiamo avanti, a testa bassa e si va in gol. E ancora ne sfioriamo altri. Lungi da me l’esaltarmi per un pareggio, ma la partita disputata dai nostri leoncini è stata grandiosa, per il gioco e per il carattere. Non abbiamo mai avuto paura di sfigurare, né prima né durante la gara e questo grazie alla consapevolezza della nostra bravura guadagnata meritatamente in più di un anno. Complimenti davvero a tutti i 14 nostri leoncini, continuate così che ci siamo. Forza Under 10!

Matteo.