Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

 E SE NON GIRA….. NON GIRA… CONTINUA – 3° PUNTATA.

Oggi, 17 novembre 2012 si è disputata la partita casalinga contro l’ A.S.D. PRECOTTO, squadra 1° in classifica. La tensione era alta, si sentiva, era palpabile tra i nostri giocatori e allenatori, me compreso. Ci sentivamo pronti, le precedenti partite, anche se non hanno dato i risultati sperati, avevano confermato che la squadra c’è, i ragazzi sono migliorati in ogni reparto, il nostro portiere Gabriele era pronto ed è stato grande durante tutta la partita.

Iniziamo bene, pressiamo i nostri avversari nella loro area, e in breve tempo ci troviamo in vantaggio, i nostri avversari replicano ma grazie ai grandi interventi del nostro portiere Gabriele e ad una attenta difesa, riusciamo a contrastare i nostri avversari, anzi si realizza un’altra rete che ci consente di terminare il primo tempo in vantaggio.

La gioia è tanta tra i nostri ragazzi e gli allenatori Filippo e Gianpaolo sentono che gli sforzi profusi durante gli allenamenti sembrano dare i risultati sperati.

Si ricomincia la seconda frazione di gioco con alcuni cambi, spingiamo ancora ma anche i nostri avversari si fanno vedere più frequentemente nella nostra area. Ma ecco che con un tiro beffardo a filo di traversa, il nostro più piccolo giocatore Nicolò, ci fa sognare con un gol spettacolare.

Sembriamo invincibili, poderosi, tutto sembra dalla nostra parte ma ecco che ci risiamo con le solite disattenzioni difensive che consentono ai nostri avversari di accorciare le distanze ma non è finita: in un minuto ci ritroviamo in vantaggio di una sola rete… E che diamine!… Se non gira… non gira… continua.

Terminiamo il secondo tempo ancora in vantaggio, la paura di non farcela anche questa volta comincia a serpeggiare tra tutti noi ma non vogliamo mollare.

Ricominciamo a giocare la terza frazione della partita, reggiamo all’urto degli avversari nel tentativo di raggiungere il pareggio, si resiste, si respinge ma se non gira…. non gira… continua.

Ed ecco, su un nostro errore in attacco, i nostri avversari in contropiede raggiungono il pareggio.

Lo sconforto ci assale, la maledizione del “ se non gira… non gira…” sembra non abbandonarci.

La rabbia sale, non ci stiamo ad un nuovo pareggio, spingiamo ed ecco a pochi istanti dalla fine arriva la sospirata rete del vantaggio, c’è l’abbiamo fatta, si questa partita è nostra, forse gira dalla parte giusta. Siamo alla fine della partita, la sentiamo nostra, ed ecco la doccia fredda: l’arbitro indica 4 minuti di recupero. Rimango perplesso, perplesso è poco, sconcertato un po’, un po’ tanto quanto i 4 minuti concessi dal Direttore di gara. Ma ecco che gli ultimi secondi di gara sono nefasti: gli avversari, sulla solita nostra disattenzione difensiva, raggiungono il pareggio.

Mi sento un po’ frustrato… non solo per me, ma anche per i nostri ragazzi ai quali dico sempre: “l’arbitro ha sempre ragione, non si discutono le decisioni arbitrali”. Questa volta però mi sento defraudato di una vittoria che sentivamo nostra, che se le regole fossero state rispettate sarebbe stata nostra, che se mi si chiede di rammendare le reti prima della partita per la giusta regolarità dell’incontro, mi aspetto che le regole siano rispettate fino in fondo, fino a fine partita.

Ma se non gira… non gira.. continua… anche per questa 3° puntata.

Intendiamoci, non che voglia particolari favoritismi quando si gioca in casa, cosa che a volte succede sui campi avversari, ma il rispetto delle regole lo pretendo. Scusate il piccolo sfogo.

Ed ecco, di nuovo la lotteria dei rigori, non sto a raccontarvi gli eventi, tutti avete visto, non ha girato giusto…, devo solo ringraziare il nostro grande portiere, Gabriele, per il suo impegno e bravura, per le sue lacrime, che mi rendono orgoglioso di essere al suo fianco, per le lacrime dei nostri ragazzi che si sentono, che ci sentiamo defraudati di una vittoria che era nostra che doveva essere nostra che sentivamo nostra.

Ciao.        REMO