Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

S.ILARIO – ROSARIO  3-4

I Leoncini Under11 portano a casa un’altra sconfitta. Certamente diversa da quella subita settimana scorsa, ma pur sempre una sconfitta. La terza in tre partite, due delle quali di campionato. Nella seconda giornata dell’Invernale contro il Rosario gli Under11 sono apparsi in crescita, ma evidentemente non è bastato e sarebbe stato sbagliato il contrario. Ancora troppe distrazioni e troppa poca lucidità. Per non parlare di certi atteggiamenti da far cadere le braccia perché anche se non influiscono sul risultato sono il segnale che indica che la strada è breve e soprattutto non porta da nessuna parte. Peccato, dato che la strada comunque c’era, ma è stata male indirizzata.
Nel primo tempo la partita è equilibrata. I Leoncini tengono il campo alla grande, si difendono bene e pressano con razionalità. Subiscono il giusto. Quando fanno ripartire l’azione arrivano quasi sempre con facilità al limite dell’area avversaria e creano più di qualche occasione. Il Rosario si porta in vantaggio dopo un batti e ribatti dentro l’area, ma i nostri Leoncini dimostrano di essere pienamente in partita rimettendola in parità solo un paio di minuti più tardi, grazie ad una bella azione conclusa da Ale M.. Da qui comincia l’infinito via vai di sostituzioni. Un entra tu che esco io senza fine che non può che mettere tutti in grandissima difficoltà. Quindi cambia la partita. Ne risentono l’organizzazione in campo, il gioco e il risultato. Da un 1-1 per noi quasi stretto si passa a un meritato 1-4 per il Rosario. I due bei gol a tempo scaduto messi a segno da Andre (partita davvero positiva, anche se non posso fare a meno purtroppo di dire ancora una volta che con un altro impegno negli allenamenti sarebbe molto molto più bravo di quanto sta facendo vedere) non servono assolutamente a nulla, nemmeno a farci sperare in un pareggio.
Il fattore campo e l’aver affrontato una squadra bene o male sul nostro livello ci ha senza dubbio aiutato sul piano del gioco e della disposizione in campo. Non sono mancate buone iniziative e qualche buona azione. Si è visto da parte di qualcuno un po’ più di sacrificio in fase difensiva (soprattutto in Ale V. che anche per questa partita si è impegnato fino all’ultimo a coprire la porta). Ovviamente si può migliorare, ma per farlo serve il giusto atteggiamento e la giusta serietà da parte di tutti. Per questo la Squadra ad oggi non risulta avere alcun margine di miglioramento.

Matteo