Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

S.ILARIO – S.GIOVANNI BOSCO   7-5

Le notizie sono due. La prima è che i leoncini dell’Under11 sono riusciti a vincere la loro terza partita di campionato. La seconda è che hanno fatto addirittura sette gol, cosa che non succedeva dai tempi che furono. Per il resto, la terza giornata del girone di ritorno del campionato invernale ha seguito la falsa riga delle altre partite. I leoncini hanno avuto ancora troppi momenti di sbandamento e di distrazione lungo tutto l’arco della gara correndo grandissimi rischi inutili e non sfruttando al meglio molti palloni giocabili. Siamo stati come al solito troppo passivi soprattutto quando perdevamo palla, rientrando a difendere con tutta la calma del mondo.

I primi dieci minuti del primo tempo sono un vero e proprio incubo. Il San Giovanni Bosco si porta subito avanti di due gol e non ci fa oltrepassare la metà-campo. Sul finire del tempo ci svegliamo un attimo: qualche buona azione ridà coraggio ai leoncini che agguantano il pareggio.

Negli altri due tempi siamo bravi a concretizzare qualcuna delle numerosissime occasioni, ma non riusciamo mai ad essere realmente tranquilli della vittoria se non al fischio finale.

I Leoncini vincono dunque 7 a 5 una partita assolutamente non scontata, come del resto quest’anno non lo è nessuna. Il San Giovanni Bosco, nonostante un paio di ottimi elementi che ci hanno messo in difficoltà per tutta la partita, ci è venuto abbastanza incontro regalandoci almeno un paio di gol e mancandone qualcuno, dopo nostre gravi disattenzioni.

Il lato positivo della partita di oggi sta nel fatto di aver provato sempre a giocare e a far partire l’azione in modo ragionevole, riuscendoci abbastanza bene in qualche occasione. E questo non è mai facile. Ma c’è ancora molto da migliorare per acquistare più lucidità e perdere il vizio tipico del venezia che troppo spesso contraddistingue le nostre partite. Si è vista comunque qualche azione e qualche buona intenzione. Anche qui gli avversari ci hanno però dato una mano, lasciando alcuni dei nostri giocatori troppo soli per non essere serviti.

Da applaudire oggi Tommy, anche lui, come Ale, una garanzia in porta.

Settimana prossima giocheremo un’altra partita contro un avversario – sulla carta – del nostro livello. Proveremo a giocare meglio di oggi e con più tranquillità, sperando di raggiungere un altro risultato positivo e soprattutto una prestazione più da squadra.

Dai ragazzi, dai ragazzi, dai ragazzi…

Matteo