Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

S.ILARIO – S.LUIGI BOVISA   0-9

Nella terzultima giornata di campionato i leoncini Under11 ospitano la San Luigi Bovisa. All’andata  era stata una partita disastrosa. Oggi il risultato non è stato molto diverso e anzi è stato anche peggiore: 0-9! Dietro a questo risultato però si nasconde una prestazione che non va totalmente buttata. La squadra ha subito tantissimo e gli avversari hanno approfittato dei nostri punti più deboli, che, ahinoi, corrispondono con i loro punti di forza, e tutto questo ha fatto il risultato così largo. I leoncini però hanno creato diverse azioni interessanti per anche lunghi tratti della partita e hanno espresso un gioco a mio avviso migliore di quello avversario. La differenza quindi l’ha fatta il resto: non siamo riusciti a vincere anche solo un contrasto in tutta la partita, ci siamo fatti puntualmente anticipare in tutte le circostanze, li abbiamo fatti sempre comodamente avanzare verso la nostra area senza mai opporci, gli abbiamo concesso sempre il tiro da qualsiasi posizione e sui palloni a metà e in alcuni momenti in cui avremmo potuto sfruttare il contropiede abbiamo come al solito dormito. L’impatto fisico è stato devastante, nonostante le differenze strutturali fossero quasi nulle.

La partita inizia con i nostri Under11 che giocano bene e mettono in difficoltà gli avversari. Se non meritiamo di andare in vantaggio, per lo meno non meriteremmo di prendere cinque gol nel giro di dieci minuti, il primo dei quali arrivato al loro primo tiro. Ciò è comprensibilmente demoralizzante per tutti, ma questo è. Quando gli avversari ci rubano il pallone non riusciamo quasi mai a rimediare e anzi li facciamo fare. Col passare dei minuti caliamo e facciamo molta confusione. Qualche erroraccio di troppo e il peggiorare del risultato fanno agitare un po’ gli animi e si vede in qualcuno un po’ di nervosismo, che se non è positivo è comunque una reazione migliore dell’indifferenza che più volte i nostri leoncini hanno sembrato provare in altre partite. Negli ultimi dieci minuti ci riprendiamo un po’ e facciamo vedere ancora qualche azione interessante creando delle occasioni mai realmente finalizzate.

Insomma, se facciamo finta di non conoscere il risultato, mi sento di dire che abbiamo vissuto partite ben peggiori. Oggi è andata come al solito quindi, ma in più si è vista per quasi metà partita una squadra che quando si è ritrovata il pallone tra i piedi ha provato a fare qualcosa, a volte con risultati pessimi, altre volte con risultati soddisfacenti. Vanno quindi premiati i lampi di buoni propositi che voglio credere di aver visto, che a questo punto sono comunque ancora troppo poca roba.

Anche oggi mi va di sottolineare la prova di Ricky, che rispetto ai suoi inizi sta prendendo piano piano più fiducia permettendogli di prendere qualche iniziativa in più. Gli resta da essere più reattivo e meno passivo quando la palla ce l’hanno gli altri, ma questo è un problema che riguarda tutti. Non propriamente ammirevoli invece alcuni atteggiamenti provenienti dalla panchina. La squadra non è delle più forti e, come già detto fin troppe volte, non farebbe certo male essere un po’ più concentrati anche quando si è in panchina, cosa che per altro renderebbe anche un’immagine migliore.

Mancano ormai solo due partite alla fine del campionato invernale e dobbiamo cercare di migliorare in tutto in vista dei prossimi impegni.

Matteo