Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

…E VENNE IL GIORNO DI FILIPPO OLIVIERI

Potevo iniziare solo così, come ho ripetuto più volte domenica Filippo è stato come un Re Mida del gol, trasformando in gol ogni pallone che toccava … 6 gol tutti suoi, non mi ricordo nella mia lunga carriera calcistica da giocatore, allenatore e tifoso spettatore di aver mai assistito a una simile performance.

E dire che la formazione inziale vedeva come punta il prode Nicolò Sibillino … ma il destino del giorno evidentemente era già segnato e purtroppo dopo circa 2 minuti una cannonata di Gabì da pochi passi colpisce al petto Nicolò e lo mette fuori gioco per un tempo intero togliendogli letteralmente il fiato e le forze.

E quindi dentro Filippo e inizio del suo show personale che per la prima volta, dopo diversi tentativi, lo vede a proprio agio nel ruolo di punta … segna tre gol nel primo tempo e tre gol nel terzo tempo … di rovesciata il primo con un beffardo pallonetto al portiere, il secondo a due passi dalla porta su ottimo assist di Beyene … e poi ancora di testa e di piede,  l’ultimo con un sicuro destro al volo che non da scampo al portiere avversario … che dire bellissimo … mi spiace a fine partita non aver avuto l’opportunità di complimentarmi di nuovo personalmente con lui e di non aver potuto raccogliere la soddisfazione del padre che sarà stato sicuramente orgoglioso.

Parlando complessivamente della partita diciamo che, nonostante la vittoria non sia mai stata in discussione, non è stata una prestazione perfetta, abbiamo concesso agli avversari di restare in corsa a causa delle solite distrazioni nella fase difensiva, distrazioni soprattutto da parte dei centrocampisti come ad esempio sul gol preso da centrocampo… ma in generale Olmo e Gabì mi sono sembrati un po’ sotto tono rispetto alle ultime partite, soprattutto Gabì che forse stava ancora digerendo le lasagne 🙂 e non è stato il goleador cui ci eravamo abituati. Beyene invece pur con ottime percussioni e con la solita generosità nei contrasti non è riuscito a mettere la solita zampata in zona gol … gli è stato giustamente annullato un gol per aver spinto in area e purtroppo nell’azione più bella della partita dove ha portato avanti un fulminante contropiede non è stato assistito a dovere da Nicolò che forse ancora frastornato dalla pallonata del primo tempo non ha saputo restituirgli il pallone che avrebbe potuto depositare comodamente in rete … peccato … ma come è stato bravo in questa azione, triangolando la palla, così non lo è stato quando si è intestardito a portare palla tentando il dribbling in fase difensiva e perdendola per ben due volte consecutive consentendo il tiro agli avversari, sul primo grandissima parata di Andrea su un forte rasoterra, sulla seconda, nonostante l’estremo tentativo, Andrea non può niente per evitare il gol e questo mi obbligato all’immediata sostituzione di Beyene, per farlo riflettere un po’ diciamo su cosa vuol dire “GIOCO DI SQUADRA”.

Comunque una buona prestazione di tutti anche di chi ha giocato meno come Christian e Ale Capa, ottimi come sempre i due difensori Ale Ghelfi e Mohammed che sono sempre più autorevoli e che più di qualche volta appoggiano anche l’azione offensiva sui calci da fermo.

E come sempre forza ragazzi, forza S. Ilario!!!

Filippo il Mister   

Le Pagelle di Attila

Andrea   ;  9  :  Ha fatto delle parate strepitose, si vedono gli allenamenti del suo Coach Enrico, da quando è qui ha fatto degli enormi progressi e oggi si sono visti tutti .

Ale Ghelfi ; 9 :  In difesa una certezza ma anche a centrocampo fa sentire la sua presenza,  tutto merito del Mister ?

Moa          ; 7  :  Commette un paio di errori in  copertura e in disimpegno e fa fallo da rigore ( per fortuna sbagliato dagli avversari), deve stare più attento.

Marco      ; 7  :   Troppo insicuro nei contrasti e nei rinvii , deve convincersi ad essere meno timoroso di sbagliare.

Capa        ;  7  :  Dove non arriva con la tecnica ci arriva con la grinta, mette in difficoltà l’immenso numero 9 al punto di farlo sostituire.

Olmo      ;  8  :   Oggi poco incisivo, sembra che quello che fa in allenamento non riesca a metterlo in pratica in partita, questione di testa.

Gabì        ;  9  :   Oggi tornato capitano prende per mano la squadra, fa assist, difende, contrasta, attacca, gli manca solo il gol. Peccato, sarà per la prossima partita.

Beye      ;  8  :    Troppo egoista, vuole imitare Filippo scartando tutta la squadra avversaria perdendo puntualmente la palla, su un suo rinvio rimpallato fa fare gol agli avversari, viene poi sostituito dal Mister che poi lo riprende in panchina.

Sibi        ;  8  :     Messo fuori gioco da una pallonata nello stomaco ad inizio primo tempo, quando si riprende rientra e fa la sua parte facendo assist e sbagliando gol facili, è proprio lui!

Chris     ;  6   :    Si impegna il giusto quando il Mister lo fa entrare, si comincia a percepire quello che impara in allenamento. Sta migliorando, vedremo.

Olivieri Filippo ; 9 :  Si merita di menzionare il suo nome e cognome, oggi in giornata di grazia (sarà stato il pranzo mexicano preparato da papà) segna ben 6 gol, il papà era raggiante, lui al settimo cielo, non ci credeva quasi, se si pensa che durante la chiamata iniziale ha rischiato l’ammonizione  per aver mancato di rispetto all’arbitro, per fortuna poi si è ravveduto e ha fatto la partita perfetta, speriamo che continui così.

Mister Filippo  ; 10 : Oggi, in modo particolare, ha saputo gestire i cambi In maniera esemplare, facendo riposare a turno chi aveva speso di più e togliendo al momento giusto un ragazzo se perdeva di lucidità nel gioco o se non faceva quello che diceva lui. Incominciano a farsi vedere in partita i suoi insegnamenti dati in allenamento, veramente un bravo Mister!

Sibi papà       ; 9 :  Fotografo ufficiale dei Leoni, fa con abnegazione il suo lavoro.

Attilio            ; 7 :   Oggi guardalinee, si distrae spesso perché segue il gioco dei Leoni e dispensa sin troppe indicazioni. Molto felice per la vittoria e per come hanno giocato i LEONI DELLA S. ILARIO .

FORZA LEONI ORA NON PERDETE IL RITMO, CONTINUATE COSI’ !

Attilio