Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

UNDER 14: S.ILARIO – UP SETTIMO 8 – 2

DOMENICA 25/01/2015
Dal Vs. inviato;
Si riprende finalmente il campionato con la 4° giornata di ritorno, ospitiamo tra le mura amiche l‘UP Settimo già battuta nel girone di andata sul loro campo. Ci sono un po’ di dubbi e timori dopo le 2 partitacce di Tim Cup giocate svogliatamente e con solo mezzo allenamento nelle gambe.
All’ingresso delle squadre in campo le facce dei ragazzi oggi però sono tutta un’altra cosa e fin dal primo minuto mostriamo un’altra concentrazione, decisione nei tackle e una grande voglia di vincere per proseguire nel filotto di vittorie consecutive in campionato.
Siamo ancora un po’ contratti ma sulle palle ferme (decisive sul nostro campo di piccole dimensioni) dimostriamo da subito di essere superiori. Pronti via e tiro di Ale dalla lunga distanza con deviazione in corner del portiere avversario. Sul corner Beye prende le misure sfiorando il palo di testa. Passano pochi minuti e sul classico schema, rimessa di Gabri e capocciata di Beye siamo in vantaggio. Altri pochi secondi ed Ale fa sentire il secondo ruggito dei leoni e (il ragazzo ormai ci ha preso gusto) infila la palla sotto l’incrocio dei pali avversari su rinvio dalla propria area. Insistiamo, corner chirurgico di Filippo e il capitano insacca di testa. 3 a 0 e partita in tasca. Gli avversari sono annichiliti e i ragazzi in panchina intonano la canzoncina del capitano “c’è solo un capitano, un capitano, c’è solo un capitanooo. ..”
A questo punto i ragazzi si sciolgono ed iniziano ad imbastire azioni di pregevole fattura, sulla più nitida di queste smarchiamo Filippo solo davanti al portiere ma il nostro attaccante gli tira in bocca. Poco male, Filippo si rifà subito dopo ribadendo in rete una corta respinta del portiere.
Il quinto gol lo segna il capitano con un mirabolante destro (si avete letto bene DESTRO) di prima intenzione dal vertice dell’area.
A questo punto Andrea decide di rendere interessante la partita con il brivido n. 1. Il rasoterra dei nostri avversari non sembrava irresistibile fino a che non lo abbiamo visto rotolare in fondo alla rete. Si chiude il tempo 5 a 1.
Si riprende con il brivido n. 2, parata di Andrea sul primo palo, tutti rivolgono lo sguardo verso il centro per un veloce rinvio che non arriva, quando rivolgiamo lo sguardo verso la nostra porta il pallone sta rotolando lemme lemme in rete. Sbandata generale di qualche minuto, poi però Andrea si riscatta deviando in corner la più nitida delle palle-gol avversarie, ma poi il CAPITANO chiude il discorso con il solito potente sinistro dal limite “GOOOLLLASSO”. Riprendiamo a giocare alla grande e un po’ tutti sfiorano il gol, traversa di Beye e grandi parate del portiere avversario su Jacopo ed Olmo, quest’ultimo non ci stà ci riprova e di giustezza infila dal centro dell’area. Ultimo minuto e scioriniamo l’azione più bella della gara chiusa con un piatto al volo di Filippo su cross di Gabri. 8 a 2 e dopo le 2 batoste di Tim Cup i LEONI rialzano prepotenti la testa.
L’ impressione è che non siamo ancora al top ma indubbiamente siamo sulla buona strada per ritornare sullo stesso livello di fine 2014. Importanti saranno i prossimi allenamenti prima dei 2 big-match contro la prima e la seconda in classifica per fare in modo che tutti siano al meglio e pronti a dare il massimo, condizione necessaria per ben figurare anche contro le squadre più forti.
Forza ragazzi, forza LEONI che il bello viene adesso!
Saluti a tutti.
Claudio Cecere

LA PAGELLA DI ATTILA   

ANDREA: 6: Oggi non ha avuto molto da fare contro una squadra già battuta all’andata e questo probabilmente lo ha fatto rilassare “prendendo” (facendosi) due gol, bisogna essere sempre concentrati sulla partita e considerarla come se fosse in ballo il primo posto in classifica .

MOA: 7: Ritornato Ale, il suo gemello della difesa, si sente più sicuro e si vede dalle giocate che fà, gli manca solo un poco di velocità e poi sarebbe il perfetto gemello di Ale.

ALE: 8: Senza di lui la squadra è indifesa, si è sentita la sua mancanza nell’ultima partita di Junior Tim Cup, speriamo non manchi più fino a che non siano pronti i nuovi difensori; comunque ha fatto una partita impeccabile con gol su rinvio da fondo campo (con la complicità del portiere avversario)

BEYENE: 8: Segna gol, contiene a centrocampo, attacca, difende, comincia a voler eguagliare il capitano, deve solo essere meno “veneziano” su alcune azioni… vai così che sei forte!

OLMO: 7: Si “mangia” almeno due gol e ne segna finalmente uno, deve solo stare più calmo e concentrato sul gioco che i risultati arriveranno, indiscussa la sua classe.

GABRIELE: 9: IL CAPITANOOOO, scalpita per voler mantenere il suo primato di capocannoniere del girone e ci riesce segnando tre gol di pregevole fattura, uno di testa, uno di destro e uno di sinistro, c’è mancato quello di c…o, ma bando alle ciance, si prodiga per la squadra mandando in rete i suoi compagni e correndo per dar manforte in tutti i settori del campo, è pronto per la sfida con la prima in classifica sabato prossimo.

FILIPPO: 8: Rientrato dopo una breve assenza per motivi di studio, ha una voglia matta di giocare e si vede, segna due bei gol e se ne “mangia” altrettanti, a quanto pare non è cambiato, ma dopotutto a noi va bene cosi ormai.

JACOPO: 7: Finalmente gioca con grinta e sfiora il gol, negatogli dagli avversari che hanno murato il suo tiro, era l’occasione buona per segnare la sua prima rete, vorrà dire che farà gol nella prossima partita.

CHRISTIAN: 7: Gioca meno del solito ma è sempre il nostro folletto malefico, un po’ sottotono, speriamo ritorni ai livelli di dicembre al più presto, ci manca la sua grinta nell’affrontare gli avversari anche più grandi (fisicamente) di lui.

MATTEO: 6: Gioca anche lui meno del solito, sostituisce Moa in difesa con Ale, gli manca ancora un poco più di decisione nei tackle e un poco più di velocità per essere all’altezza di Ale e Moa, i suoi compagni di reparto.

STEFANO: 6: E’ una sufficienza sulla fiducia, che lo sproni a fare meglio, mettendoci più decisione in quello che fa, credendo di più nelle sue doti come, all’inizio del campionato quando ha segnato l’unico gol (per ora, speriamo).

DADO: 6: Anche lui gioca poco in questa partita, e probabilmente ancora meno nelle prossime due contro la prima e la seconda in classifica, ma ci saranno altre partite dove il Mister lo farà giocare sicuramente di più. Deve capire come il Mister vuole che giochi, sfruttando la sua velocità e agilità, smarcandosi dagli avversari più grossi (e grandi, non dimentichiamoci che è un 2003).

EMANUELE: 6: Anche a lui la sufficienza è sulla fiducia, è forse quello più indietro nella preparazione e nella tecnica di gioco, a sua difesa va detto che non ha mai giocato in una squadra di cacio vera, in questa partita ha giocato solo gli ultimi minuti di gioco, attendiamo che si porti a livello dei suoi compagni.

MISTER FILIPPO: 8: Partita fin troppo facile ma dalle prossime si fa sul serio.

MANUELE :8: Sempre impeccabile

ATTILIO :7: Fotografo eccezionale e supporter magnifico.

ARBITRO INTERNAZIONALE MASSIMO MINGARDI: 9: Un voto in meno per il gol non visto su traversa di Beyene che poi va a cadere dietro la linea di porta di almeno 20 cm.