Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

S.ILARIO – NABOR 2 – 3

8 Marzo 2015
Dal Vs. inviato.
Ultimo recupero, ultima partita di campionato, terminiamo con la Nabor 2° in classifica. Partita difficile, ma siamo tutti gasati per le 2 ultime belle prestazioni e di conseguenza siamo tutti fiduciosi per quest’ultimo match.
All’ingresso delle squadre in campo però la nostra fiducia inizia ad incrinarsi. Dalle tribune si rimane un po’ impressionati dalla sproporzione fisica (soprattutto in altezza) tra i nostri ragazzi e quelli avversari. Francamente pensiamo che non ci sia gara ed iniziano a prevedere quanti gol prenderemo sulle palle alte (i nostri difensori difatti sono più bassi di una testa rispetto agli attaccanti avversari).
Genitori di poca fede, bastano pochi minuti ed a rimanere impressionati sono i nostri avversari.
I nostri ragazzi, oggi in versione leonina, non si fanno intimidire da nulla, anzi ben presto iniziano a premere sull’acceleratore e a schiacciare la Nabor nella propria metà campo. Una parata un po’ incerta su colpo di testa all’indietro di Filippo ci regala il primo di una lunga serie di corner e ci dà la carica. Ale e Moa in difesa alzano “il muro” e non concedono tiri facili, a centrocampo Beye, Olmo e Gabry si fanno sentire e Filippo inizia a rendersi pericoloso. Lungo lancio di Ale e testa perfetta di Filippo, …direi fin troppo perfetta, la palla centra in pieno il palo e ci mangiamo le mani.
Insistiamo senza concedere pause, cross di Olmo incornata spettacolare di Beyene ed è gol… anzi no, anche questa volta la traversa risputa in campo il tiro a portiere battuto, ti venisse un colpo.
La squadra oggi mostra una generosità encomiabile, tutti si battono e lottano come veri leoni e a colpi di testa teniamo addirittura il confronto con i giganti avversari. Unico appunto, a tratti il gioco è un pò confuso, le dimensioni del nostro campo, mettono in difficoltà i nostri avversari, che di lì a poco rischieranno comunque di beffarci con un tiro rocambolesco da distanza ravvicinata. Stavolta il palo è nostro amico e ci restituisce il maltolto.
Il pericolo non ci ferma, attacchiamo senza sosta e ci conquistiamo 2 belle punizioni dal limite.
Purtroppo prima Beye e poi Gabry sbagliano la mira. Al 15° minuto sembra però proprio fatta, palla di Olmo per Beye che in corsa calcia di prima intenzione. Portiere a guardare e palla che incoccia ancora sulla traversa per rimbalzare poi in campo ed essere allontanata dalla difesa avversaria. Qui iniziano i cattivi pensieri nonostante la prestazione della squadra sia da incorniciare.
E difatti anche questa volta la dura legge non scritta del calcio è impietosa. Ultimo minuto del primo tempo, punizione defilata sulla destra dai 15 metri per fallo di Matteo. Piazziamo un po’ maldestramente la barriera e siamo beffati da un forte rasoterra che si infila tra una selva di gambe. Per completare l’opera non appena si rientra in campo il capitano avversario scarica un bolide al fischio di inizio proprio dal dischetto del centrocampo che sorprende tutti, Andrea incluso. E così nel giro di 60 secondi di una partita praticamente dominata ci ritroviamo sotto di 2 gol. Roba da matti.
Qui il momento è difficile ed il Mister prova a rimescolare le carte inserendo in squadra a turno Eros, Stefano e Cristian nella speranza di bucare prima o poi la porta avversaria. Niente da fare, adesso anche la Nabor galvanizzata dal vantaggio si fa pericolosa. Un paio di palloni sibilano pericolosamente vicino ai nostri pali ed Andrea sbroglia da par suo su un colpo di testa ravvicinato. Ma al 5° minuto sbilanciati generosamente in attacco subiamo il più classico dei contropiedi. 3 a 0 e addio sogni di gloria. Oggi però i ragazzi vogliono lo stesso onorare il loro nomignolo e con grande orgoglio e caparbietà decidono che anche sotto di 3 gol si continua a giocare. Batti e ribatti ed il capitano trova finalmente spazio e tempo per sprigionare il suo classico sinistro dal limite. Palla bassa nell’angolo e accorciamo le distanze. Il pubblico oggi più rumoroso del solito si fa sentire e i leoni schiumando rabbia vanno all’assalto. Botta di Ale da fuori, parata, tiro di Olmo dalla lunga distanza, parato. Non ci stiamo, riconquistiamo una punizione da 18 metri. Botta bassa di Gabry non trattenuta dal portiere, Beye è il più lesto sulla ribattuta ed infila a porta vuota. Incredibile, partita riaperta ed al mio cronometro mancano 6 minuti + recupero.
Iniziamo un assalto disperato, sembriamo gli indiani che attaccano Fort Apache. Ma purtroppo oggi gli dei del calcio non stanno dalla parte della S. Ilario.
La Nabor si arrocca in difesa e respinge con grinta e coraggio tutti i nostri tentativi. L’ultimo di questi, una botta di Ale da 20 mt. terminata alta di una spanna sopra la traversa e il triplice fischio finale, mette fine alle nostre chance di riacciuffare il più che meritato pareggio.

Peccato, un risultato positivo avrebbe suggellato l’ottimo campionato di questa squadra, ma anche questa più che onorevole sconfitta conferma tutto quello di buono fatto fino ad ora. Il sorridente saluto finale dei ragazzi è la dimostrazione che anche loro oggi sono consapevoli della gran partita disputata e che quando in campo si dà tutto, l’uscita dagli spogliatoi avviene sempre a testa alta. BRAVI LEONI.

Adesso c’è qualche settimana di pausa prima del campionato primaverile. Obbligatorio non sbracare come avvenuto per la pausa natalizia che ci è costata un paio di figuracce (le uniche della stagione).
Forza ragazzi non vorrete mica mollare sul più bello.

Un affettuoso arrivederci dal Vs. inviato
Claudio Cecere

P.S. Una classifica l’abbiamo comunque vinta. Il Capitano con la pirotecnica cifra di 27 reti ha stravinto la classifica dei marcatori. (Ciapa sù e porta a cà). Onore a lui e a tutta la squadra.

P.P.S. Oggi purtroppo non potevo esserci alla partita per impegni presi precedentemente, ma ero sicuro che avrebbero fatto un partitone i “miei” LEONI, state pronti a ripartire alla grande nel campionato Primaverile, sono sicuro che ci darà ancora molte emozioni e sicuramente giocheranno di più quei ragazzi che per motivi tecnici hanno giocato di meno sino ad adesso. Ciao da Attilio e Forza Leoni, Forza S. Ilario.
La pagella per questa partita la farà il Mister Filippo.

LA PAGELLA DEL MISTER FILIPPO:     

ANDREA :7: si disimpegna bene per quasi tutta la partita ma si fa sorprendere sul primo gol dove poteva respingere di piede e sul secondo gol “battezzato” fuori, ma complessivamente un ottimo campionato.

MOA :8: un’altra grande prestazione! Non concede nulla ad avversari spesso più alti e grossi di lui, il taglio di capelli forse l’ha alleggerito e reso più scattante.

ALE :8: anche lui ottima partita, sfiora anche il gol del meritato pareggio con un gran tiro sul finale, peccato, grande campionato ormai una sicurezza assoluta.

OLMO :7: solita partita generosa in cui recupera parecchi palloni senza farsi intimidire dalla prestanza e velocità degli avversari, prova anche lui a segnare il pareggio ma senza fortuna, l’unica pecca un po’ di precipitazione che, a volte, gli rende vani i recuperi effettuati.

GABRY :8: CAPOCANNONIERE, avvia la rimonta mettendo ulteriormente al sicuro la classifica marcatori e spaventando gli avversari, un campionato ad altissimi livelli con pochissime pause.

BEYENE :8: un’altra ottima partita contro avversari forti, si batte come un leone a centrocampo dove si sente più a suo agio potendo scorrazzare avanti e indietro, segna sotto porta con un guizzo che dà un’ulteriore carica alla squadra dopo essere stato sfortunato due volte nel primo tempo colpendo ripetutamente la traversa, appena riuscirà a disciplinare meglio il suo gioco farà un salto di qualità che lo porterà a segnare ancora di più e a diventare incontenibile per gli avversari

FILIPPO :7,5: buona partita contro avversari fisicamente sovrastanti, anche lui partecipa alla sfortuna del primo tempo con un bel colpo di testa che si stampa sul palo, un ottimo campionato con un buon bottino di gol, considerando sempre che è del 2002 e quasi sempre contro avversari fisicamente più grandi.

MATTEO :7: entra in corsa e non ha molto tempo per dimostrare la sua forza ma come sempre si butta nella mischia con grinta e senza paura di avversari più grandi, come primo campionato direi proprio niente male, ha anche avuto la soddisfazione di fare un gol, sicuramente migliorerà tantissimo già nel primaverile ed anche il prossimo anno con l’esperienza acquisita.

CHRISTIAN :7: anche lui ha poco spazio contro gli avversari più blasonati e fisicamente più grandi, in ogni caso entra, lotta e recupera palloni il nostro folletto malefico, per ora non gli si può chiedere di più, un buon campionato, soprattutto la prima parte dove è riuscito ad avere continuità, lo aspettiamo nel primaverile per il primo gol.

STEFANO: 6,5: ancora troppo timido in campo, anche lui penalizzato dalla differenza fisica con gli avversari che forse lo frena un po’, in allenamento è molto più intraprendente, ma per essere il primo campionato va bene così, è anche riuscito a segnare e sicuramente migliorerà ulteriormente in primavera

EROS: 6,5: stesso discorso per la timidezza in campo, soprattutto considerando il ruolo di punta non facile contro avversari più prestanti e grintosi che approfittano della sua inesperienza, sicuramente ha buone qualità che verranno fuori, e quando succederà sono sicuro che diventerà un bomber di razza

MISTER FILIPPO : fai tu :9: ottimo Mister, ha tirato su questi ragazzi dal nulla e li ha fatti giocare come una squadra, ha un ulteriore traguardo integrare i nuovi arrivati entro il primaverile.

MANUEL :9: ormai un’istituzione degli Under 14 della S.Ilario, non potremmo fare a meno di lui.

SALVATORE: 8: organizzazione ottima non fa rimpiangere Attilio

ATTILIO : NC:

ARBITRO :7: niente da dire, partita non facile tenuta saldamente in pugno, forse qualche piccola imperfezione ma niente di rilevante … a parte la sua discutibile fede calcistica… 😀