Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

FENICE BLU – S.ILARIO  2-1

WP_20150429_19_36_34_Pro

Terza giornata di campionato primaverile per i nostri ragazzi. Si gioca in quel di Gratosoglio su un bel campo in erba naturale e di grandi dimensioni. Noi ci arriviamo dopo la bella vittoria contro La Traccia e siamo gasati.
Iniziamo infatti di gran carriera, appena recuperiamo palla galoppiamo con baldanza fin verso la porta avversaria da dove sfoderiamo, soprattutto con il capitano, grandi sventole dal limite.
Fuori di poco la prima, seconda sul palo, in rete la terza. Dopo neanche 5 minuti siamo in vantaggio e sembra che tutto fili liscio come l’olio.
Purtroppo non è così. I nostri avversari iniziano a reagire e pur senza strabiliare ci mostrano come si gioca su campi di questa dimensione. Maggiori movimenti senza palla e più gioco di squadra, limitando le lunghe sgroppate di 30/40metri palla al piede che tolgono il fiato e scoprono la difesa. Con il passare del tempo infatti noi diminuiamo la nostra forza offensiva e loro iniziano a creare grattacapi alla nostra difesa. Noi siamo ancora pericolosi sui calci d’ angolo con traversa di Beyene di testa e palla-gol mancata di destro da Gabry. Poi però subiamo il pari su contropiede con i nostri centrocampisti con la lingua di fuori incapaci di recuperare. Finisce così il primo tempo con un po’ di rammarico e con la tegola di Beyene nuovamente infortunato e non più utilizzabile.
Nel secondo tempo si soffre, i nostri avversari spingono a più non posso e noi non riusciamo più a essere pericolosi. Fortunatamente la maggior parte dei tiri indirizzati verso la nostra porta manca di precisione, e pertanto con un po’ di fortuna manteniamo il risultato in parità.
Ad un certo punto un arbitro super severo ammonisce l‘ultimo arrivato Gabriele Moretti, per una presunta simulazione in area. Forse sarà l‘ingiusta ammonizione, forse sarà un calo della Fenice, ma i leoni nei minuti finali sono in grado di ribaltare l‘esito tattico della partita tentando un ultimo assalto alla ricerca della vittoria. Purtroppo qua la fortuna non ci assiste. Il colpo di testa di Federico a porta ormai vuota sibila alto sopra la traversa e la stoccata finale del capitano si infrange nuovamente sul palo ( Eii .…… nelle ultime 4 partite ho contato la bellezza di 11 pali colpiti dai nostri ragazzi , pensavo che certe cattive abitudini erano solo un brutto ricordo degli anni passati ).
Neanche il tempo di imprecare e subiamo il contropiede che ci manda KO. 2 a 1 e fischio di chiusura.
Peccato con un pizzico di fortuna avremmo portato a casa un risultato positivo tutto sommato meritato. Ciò non toglie che per lunghi tratti i Leoni hanno dimostrato che certi automatismi da applicare su campi di grandi dimensioni non sono ancora nel nostro DNA.
Pazienza sarà per la prossima partita. Foza Leoni.

Dal Vs. inviato Claudio Cecere

LA PAGELLA DI ATTILA:  Attilio

ANDREA :7: buona partita, reduce da un infortunio alla mano si è ripreso bene, non molto impegnato subisce due gol senza colpe eccessive.

ALE :7: fatica un pò nel secondo tempo a contenere le incursioni avversarie, colpa del campo grande in terra che sappiamo bene di non essere di nostro gradimento in più l’infortunio di Beye ha indebolito il centrocampo dando coraggio agli avversari .

MOA :7: assieme a Ale cerca di contenere gli avversari riuscendoci sino a un minuto dalla fine , quando la Fenice segna il gol del vantaggio.
BEYE :s.v.: si infortuna dopo pochi minuti dal fischio d’inizio lasciando indebolito il centrocampo e gli avversari ne approfittano subito mettendoci in difficoltà nel possesso palla e nell’impostazione del gioco.

GABRY :7 ½ : mezzo voto in più perché segna l’unico gol , ma prende anche due pali che stanno tremando ancora adesso, poi però ha un calo vistoso nel secondo tempo, gestisce male le energie e si ritrova in debito di ossigeno per tutto il secondo tempo.

MORETTI :6: alla sua prima partita viene ammonito per simulazione, l’arbitro lo ammonisce che alla prossima lo butta fuori, il Mister a questo punto lo tira fuori per precauzione visto che stavamo soffrendo la spinta avversaria , nel complesso gioca benino, forse enfatizzando un po’ i contrasti cercando il fallo a favore e l’arbitro se ne accorge e lo prende di mira .

OLMO :7: Fa quello che può visto la situazione ma sappiamo tutti che non si trova bene nei campi grandi e che non ha la stessa corsa di Beye, cerca di spronare i compagni ma con Gabry non in giornata c’è poco da fare .

CHICCO :7: forse è l’unico che riesce a sopportare il campo così grande visto che arriva dal calcio a 11 ma da solo riesce a fare poco colpendo una traversa e fermando le incursioni sulla sua fascia .

JACOPO :7: fa una partita di contenimento, non è un giocatore particolarmente veloce e soffre gli avversari più veloci e guizzanti che lo mettono più volte in difficoltà.

FILIPPO :6 ½ : non riesce ad incidere in attacco e come al solito si mangia i suoi due o tre gol facili complicandosi la vita con virtuosismi inutili.

MISTER FILIPPO :8: sa benissimo che la squadra soffre sui campi grandi in terra e cerca di fare giocare i Leoni dicendogli di fare correre la palla e di risparmiare le energie ma le vecchie abitudini sono difficili da cambiare , infatti i Leoni giocano bene solo il primo tempo poi nel secondo tempo vengono sovrastati dagli avversari (più freschi) che sono abituati al loro campo.

MANUEL :8: sempre puntuale nelle segnalazioni di fallo laterale .

ATTILIO:8: organizza alla perfezione la serata e il tragitto di andata, aiuta in panchina e come al solito cerca di motivare i ragazzi.

ARBITRO :7: tra quelli che abbiamo incontrato è forse il più impreciso e tignoso.