Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

RIFLESSIONI DI FINE ANNO…

Eccomi qua! Mi cimento per la prima volta nella scrittura di alcune riflessioni sull’anno appena terminato sul rinnovato sito web della parrocchia di Sant’Ilario che comprende anche una sezione dedicata alle notizie del nostro Gruppo Sportivo, sezione costantemente aggiornata dal dirigente degli Under 9 William Verbora, al quale va tutto il mio apprezzamento e ringraziamento. Riprendendo!!! Nel cimentarmi…… parto da settembre 2010 da quando sono arrivati i primi bambini che poi con l’innesto di nuovi elementi arrivati nel settembre 2011, costituiscono l’attuale squadra Under 11. Primo incontro con i bambini, “chi me lo ha fatto fare…” mi dico, frase che sistematicamente mi ripeto tutti gli anni. Il tempo passa, gli allenamenti si susseguono, le partite arrivano, inciti, sbraiti, perdi la voce. “Cerca l’uomo!!!… Cerca l’uomo!!!…” intercalare, che oramai mi segue da anni, e con il quale spesso i genitori giocano ad imitarmi. Il tempo passa, li guardo giocare, divertirsi, apprendere, sì apprendere, non tanto il gioco del calcio: non ho la pretesa di esserne capace, ma apprendere lo stare insieme, il fare squadra, il rispetto per amici ed avversari, cominciare ad entrare nella vita vera, dove ci sono momenti di gioia e momenti di delusione, dove devi ricominciare a impegnarti senza mollare mai anche quando tutto ti è andato storto. Ecco… allora penso: “questo me lo fa fare… e ne vale la pena!”.

Ricordo una mamma che durante una delle nostre escursioni con i bambini mi chiedeva se rimarrà qualcosa “almeno una goccia del vostro e nostro impegno”, certo ogni cosa che faremo per i nostri bambini, concedetemi di dire i nostri, qualcosa rimarrà, anche piccola che sia, ma rimarrà. L’educazione passa anche attraverso piccole gocce. Certo, non sempre tutto è filato liscio, ci sono stati momenti di attrito fra i componenti della squadra, è l’età in cui il carattere va verso la maturazione con le proprie individualità, ed è giusto che ciò avvenga, tutto sta a gestire le situazioni con pazienza sia nostra che vostra. Diamine!… A volte mi stupisco della pazienza che ho…. neanche con mio figlio ne ho avuta tanta, ma… starò invecchiando???!!!. Il tempo passa, e sto invecchiando veramente…, mi si è rammollito il cuore, mi commuovo ogni volta che penso che un giorno tutti nostri ragazzi, concedetemi ancora una volta, i nostri, usciranno dal Gruppo Sportivo verso nuove esperienze… ma è giusto così.

Ed ecco una breve disamina dei risultati calcistici della squadra per il campionato 2010/11, che certo voi tutti ricorderete ma… tra alti e bassi o bassi e bassi, è stato il campionato che ha contribuito ad amalgamare la squadra, delle uscite dal campo a testa bassa, dei mugugni, dei “è colpa tua!” rivolto al compagno, dei piccoli successi, e poi finalmente del sentirsi squadra, sentirsi uniti, gridare la nostra gioia nello spogliatoio. Ed ecco, inizia il campionato 2011/12: inizio folgorante e poi subito ridimensionati nelle successive gare ma non molliamo, girone d’andata nel complesso discreto, partecipiamo durante la pausa invernale del campionato al torneo “Coppa G. Spiriti” con 2 splendide vittorie che ci lanciano verso gli ottavi di finale, a metà gennaio ci aspetta una gara difficile, ma noi anche questa volta non molleremo. E adesso è il momento dei ringraziamenti: un grazie all’amico Gianpaolo, l’allenatore, per la pazienza e il tempo che dedica ai vostri ragazzi e per la pazienza che ha nei miei confronti; ogni tanto lo stresso…, “Fai entrare questo!… Fai entrare quello!…”, io li farei giocare tutti e 14 insieme ogni volta…., illusione! Un sentito ringraziamento va inoltre ai dirigenti del Gruppo Sportivo Sant’Ilario perchè anche quest’anno mi hanno confermato la loro fiducia: al presidente Padre Carlo Antonini, al vice presidente Giordano Pratesi, al direttore sportivo Salvatore Bruno. E poi un ringraziamento particolare al nostro paziente magazziniere e dirigente arbitro Massimo Mingardi a cui vanno i miei auguri e complimenti per la recente nomina ad arbitro ufficiale del C.S.I. Però…, mica male…, sembra una sviolinata alla dirigenza ma, scherzi a parte, senza il costante impegno di ognuno di loro, tutto quello fatto finora non sarebbe stato possibile.
Un ringraziamento anche a Filippo Tragno e Davide Giammetta che con la loro presenza e collaborazione agli allenamenti hanno contribuito alla crescita sportiva dei vostri ragazzi. Un grazie a voi tutti genitori, che avete creduto ancora in noi e che credete anche nel nostro progetto – o forse missione? – che pur piccolo e senza grandi pretese, è sincero e viene dal nostro cuore. Un ringraziamento poi va anche ai genitori dei ragazzi che hanno collaborato e che collaboreranno alla mia pazzìa del “vuoi farti proprio del male!” contribuendo ad integrare le opportunità di educazione e svago dei ragazzi con visite a mostre ed altro, o accompagnando i ragazzi alle partite offerte dal C.S.I allo stadio di San Siro… Non nascondo che è un impegno pesante sia per voi che per me, ma ci possiamo provare e ne discuteremo insieme prossimamente…, sono pericoloso…, ho la testa che mi brulica di idee che vorrei realizzare… se reggo e se mia moglie non chiede prima il divorzio…  Che donna eccezionale! Senza la sua pazienza e il suo impegno nascosto nel darmi una mano anche nelle attività del Gruppo Sportivo, mi sarebbe difficile far tutto.
Un ringraziamento anche a Padre Carlino per il supporto spirituale che ci dona e personalmente ringrazio il Signore di avermi dato questa opportunità di poter operare vicino e al servizio dei bambini che sono la cosa migliore che ci sia su questa terra.

Diamine… non ho mai scritto cosi tanto, nemmeno quando andavo a scuola!
Ora vi abbraccio tutti quanti, vi saluto e vi auguro un BUON ANNO pieno di serenità e lavoro per tutti in questo difficile momento.   BUON 2012 !!!

Ciao.         Remo