Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

SANTO NATALE 2011

Dal Vangelo secondo Luca
L’angelo disse loro: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore.Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia». E subito apparve con l’angelo una moltitudine dell’esercito celeste, che lodava Dio e diceva: «Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama».

Dio oggi cerca casa: è l’annuncio meraviglioso del Natale. La cerca proprio in questo nostro mondo, nella nostra comunità cristiana, in ognuno di noi, perché ciascuno trovi in Lui la propria casa. Per Natale abbiamo ornato e abbellito le nostre case. Qualcuno in questi giorni ha fatto il presepio, qualche altro l’albero. Proviamo in questa festa a rendere più accogliente anche il nostro cuore. Non occorre fare tante cose: basta dar voce alla nostalgia di Dio che c’è dentro di noi. Che poi è la nostalgia di amare ed essere amati, il bisogno di vita che c’è in ognuno. Dio non ha bisogno che il nostro cuore e quello della comunità cristiana siano lussuosi: è abituato alle case della povera gente e non ha paura della nostra povertà. Dio cerca casa nella nostra vita, per dirci che vale la pena di sperare ancora.

“Buon Natale, amico mio: non avere paura. La speranza è stata disseminata in te. Un giorno fiorirà. Anzi, uno stelo è già fiorito. E se ti guardi attorno, puoi vedere che anche nel cuore di tuo fratello, gelido come il tuo, è spuntato un ramoscello turgido di attese. E in tutto il mondo, sopra la coltre di ghiaccio, si sono rizzati arboscelli carichi di gemme. E’ una foresta di speranze che sfida i venti densi di tempeste, pur incurvandosi ancora, resiste sotto le bufere portatrici di morte. Non avere paura, amico mio. Il Natale ti porta un lieto annunzio: Dio è sceso su questo mondo disperato. E sai che nome ha preso? Emanuele, che vuol dire: Dio con noi. Coraggio, verrà un giorno in cui le nevi si scioglieranno, le bufere si placheranno, e una primavera senza tramonto regnerà nel tuo giardino, dove Dio, nel pomeriggio,verrà a passeggiare con te”
                  don Tonino Bello

Buon Natale: il Signore è nato anche per me, per te, per tutti. Che sia veramente un “Buon Natale” cristiano.
Padre Carlino Sosio