Tel. 0238003290

parroco@santilariomilano.it

IL CARISMA DEI BETHARRAMITI

 

 “Eccomi, senza ritardo, senza condizioni, senza rimpianto, per amore della volontà del mioDio”. E’ il carisma che caratterizza i Padri del S.Cuore di Gesù di Betharram; è il motto che da una identità ben precisa ai Padri Betharamiti. S. Michele Garicoits, il fondatore, contemplando il Verbo incarnato, fu particolarmente colpito da questo amore infinito di un Dio che non esita a sacrificare il suo unico Figlio per la salvezza dell’uomo. La contemplazione di questo amore infinito di Dio, deve portare all’imitazione. Tutta la vita di Gesù e di Maria fu un “eccomi ininterrotto”. Così la vita di ogni betharramita  deve essere questo “eccomi” continuo. Contemplando il Verbo incarnato, S. Michele Gaicoits sognò di costituire un gruppo di consacrati che avessero come programma quello stesso del S. Cuore di Gesù, sintetizzato in queste virtù:”disponibilità e obbedienza assoluta, perfetta semplicità, inalterabile mitezza”. Costoro avrebbero formato “un vero campo volante di soldati scelti, pronti a correre ove l’obbedienza li avesse chiamati, soprattutto nei ministeri più difficili, rifiutati dagli altri”. I preti del S. Cuore di Gesù, diventano i “collaboratori del Cuore di Gesù nella salvezza delle anime”. Il nome dell’ Istituto, deve rievocare “i sentimenti di carità, di umiltà, di dolcezza, di obbedienza e di dedizione, racchiuse in questo primo atto del Sacro Cuore: ECCOMI!”. L’essere “campo volante”, secondo le richieste dei Vescovi o in ascolto del Popolo di Dio, comporta sempre l’essere a servizio di ogni uomo e della Chiesa, per incarnare oggi, nel tempo e nello spazio, l’”eccomi” del Verbo Incarnato. I Betharramiti non hanno “opere proprie”,così come non hanno campi specifici di apostolato. Il loro programma è quello del Cuore di Gesù, il loro campo d’azione è il mondo e l’oggetto delle loro attività è l’uomo immagine e figlio di Dio. Le esigenze dell’uomo sono le più varie e le richieste le più impensate, i bisogni della Chiesa sono molteplici e le domande quasi infinite. Ecco perché si trovano Betharramiti impegnati in Parrocchia e in Collegi, nei Seminari e nelle Università, in case di accoglienza e in case di preghiera, tra gli ammalati di AIDS e come responsabili di uffici pastorale di Diocesi, in terra di missione e come aiutanti o supplenti, “ausiliari”, di Parroci. L’amore del Cuore di Gesù non ha confini e non fa distinzioni. Il Betharramita è, o dovrebbe  essere, oggi, il continuatore dell’opera del Cuore di Gesù. Il Betharramita dimostra la sua fedeltà alla Chiesa di Gesù Cristo con la più totale disponibilità al suo servizio. Il carisma dei Betharramiti è sempre uno stare in ascolto degli uomini di oggi. Il carisma dei Betharramiti, oggi e domani, è essere inviati da Cristo come Lui è inviato dal Padre. Per S. Michele Garicoits e per ogni religioso di Betharram, non si è spenta e non si spegnerà mai l’eco dell’Eccomi.

Clicca QUI per visitare il sito della congregazione dei Padri Betharramiti!